Questi 9 sintomi indicano il morbo di Alzheimer!

Penso che tutti siamo consapevoli del fatto che sia difficile diagnosticare il morbo di Alzheimer, soprattutto quando si tratta di una persona ancora nella fase precoce della patologia. Spesso questo accade perché i primi sintomi e segnali vengono liquidati come “semplici disturbi della vecchiaia”.

Cio’ che è importante sapere è che la demenza non affligge tutte le persone che invecchiano. Alcuni ottantenni e novantenni sono ancora molto “vigili” ma, purtroppo, non tutti sono così fortunati e manifestano già i primi sintomi della patologia prima del compimento dei sessant’anni. Quali sono i sintomi e segnali e in particolare, a cosa occorre prestare attenzione?

1. Difficoltà a ricordare alcune cose.
La perdita di memoria è uno dei primi, e più conosciuti, sintomi del morbo di Alzheimer. Nelle fasi iniziali spesso la persona si dimentica delle attività svolte la settimana precedente, di date ed eventi importanti e delle persone incontrate di recente. Con il progredire della malattia, diventa sempre più difficile ricordare le cose. È vero che, più anziani si diventa, più cose si “dimenticano” ma alcune cose si possono ricordare in un secondo momento. Questo è ciò che distingue l’Alzheimer dalla vecchiaia: per quanto riguarda l’Alzheimer, le informazioni vengono permanentemente perdute; al contrario, nel caso della vecchiaia, occorre solo qualche attimo per riuscire a ricordarle. Clicca per passare alla pagina successiva.